Il Commercio degli schiavi in Siria e nel Mediterraneo Orientale. Il quadro politico della pirateria cilicia sino a Pompeo

25.00

Disponibile

Email

Descrizione

INDICE
I. La problematica storica nella Siria seleucide
II. L’atteggiamento dei Tolomei nei confronti degli schiavi e la posizione di Delo
III. La posizione intermedia di Cipro tolemaica e di Néa Pàphos .
IV. Posidoniasti – Italici – Dea Syria nel 112-108 a.C. a Delo
V. Il regno cipriota di Tolomeo IX Soter II Láthyros e la guerra civile in Siria.
Nota storica su un problema archeologico: il «mercato degli schiavi» a Delo
VI. L’intervento di Roma contro i pirati in Cilicia nel 100 a.C. e la Legatio Asiatica di Caio Mario
VII. L’inizio del commercio di schiavi in Siria nel 143/142 a.C. e la topografia storica di Chalkìs ad Belum
VIII. La posizione della Coele Syria nel brigantaggio e nel commercio di schiavi
IX. La posizione dello Stato ebraico di fronte al problema del brigantaggio
X. Fasi cronologiche e condizioni politiche di un commercio in- visibile in Oriente
XI. Il Chalcidicum e l’ingresso dei liberti nella plebs di Augusto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Commercio degli schiavi in Siria e nel Mediterraneo Orientale. Il quadro politico della pirateria cilicia sino a Pompeo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *